Libro, cura per l’anima

Libro, cura per l'anima

Progetto vincitore del Bando Città che Legge 2021 “Realizzazione di attività integrate per la promozione del libro e della lettura” del CEPELL Centro per il libro e la lettura

testata-per-sito-1-e1696237523337 2671
testata-per-sito-2 1943

Il Comune di Orvieto è capofila del progetto intitolato “Libro, cura per l’anima” vincitore del bando “Città che legge 2021 – Realizzazione di attività integrate per la promozione del libro e della lettura” del Centro per il Libro e la Lettura (Cepell) del Ministero della Cultura. Il progetto è in rete con i Comuni di Ficulle, Castel Giorgio, Castel Viscardo, Allerona e Fabro; altri partner istituzionali sono USL Umbria 2, Istituto di Istruzione Superiore Scientifico e Tecnico “Majorana-Maitani” di Orvieto, Istituto Comprensivo Orvieto-Baschi e Istituto Comprensivo Orvieto-Montecchio. Partner privati, infine: Associazione Cantiere Orvieto, Aps Senza Monete, Comunanza Agraria di Civitella del Lago – Biblioteca “Anna Rosa”, Il Filo di Eloisa Associazione culturale Eloisa Manciati, Il Quadrifoglio Società Cooperativa Sociale e Libreria Valente.

Il progetto ha durata 12 mesi (dal 15.04.2023 al 15.04.2024) e si inserisce nelle finalità del Patto per la lettura di cui il Comune di Orvieto è capofila.
Importo finanziato dal progetto € 30.000.

Azioni del progetto

In sintesi le azioni previste:
1) “Fuori Scaffale”: attivazione di punti di lettura stabili sul territorio con convenzione tra gli Enti e i soggetti ospitanti per la gestione del punto, il prestito librario e la promozione della lettura.
2) Organizzazione di laboratori sia presso i centri di “Fuori Scaffale”, sia presso i comuni partner in collaborazione con le biblioteche del territorio.
3) Bibliobus: potenziamento del servizio di biblioteca itinerante nel Comune di Orvieto e negli altri Comuni partner.
4) “Piccole Farmacie Letterarie”: incontri a tema e letture di libri rivolte ai giovani presso le scuole partner del progetto
5) “Piccoli Caffè Letterari”: incontri presso la Nuovo Biblioteca L. Fumi di Orvieto;
6) Realizzazione di podcast.

Bibliobus

 

L’attività prevede una calendarizzazione di interventi itineranti del Bibliobus, la “biblioteca itinerante” che effettua “soste” in tutti i Comuni coinvolti dal progetto proponendo a bambini, ragazzi, adulti e famiglie esperienze ludiche e di animazione territoriale, ispirate all’outdoor education.

Il progetto prevede interventi in piazze, parchi, giardini, percorsi naturalistici, luoghi caratteristici di ciascun Comune. Le esperienze proposte permettono ai destinatari di sperimentare oltre al libro e alla lettura il linguaggio teatrale, la creatività, la manualità, l’espressività grafico-pittorica, la lettura ad alta voce.

Fuori Scaffale

La prima sperimentazione di “Fuori scaffale” risale a Il Maggio dei Libri del 2022, quando la Nuova Biblioteca Pubblica L. Fumi di Orvieto ha attivato due punti di lettura e prestito sul territorio, in Convenzione con l’Associazione di Promozione Sociale “Senza Monete” presso il Market Solidale gestito dalla stessa e presso la sede dell’Associazione che si occupa di fasce deboli di popolazione.

Con il progetto si è consolidata la “rete” dei punti di “Fuori Scaffale”, grazie ai Protocolli d’intesa sottoscritti con enti e soggetti ospitanti partner, nello specifico:

  • Protocollo d’intesa tra Comune di Orvieto e USL Umbria 2 per i due punti “Fuori Scaffale” presso i reparti di Oncologia (Day Hospital Oncologico) e Dialisi del Presidio Ospedaliero “Santa Maria della Stella” di Orvieto;
  • Protocollo d’intesa tra Comune di Orvieto e Il Quadrifoglio Società Cooperativa Sociale per i tre punti presso Centro abilitativo-educativo Diurno per minori “Il Piccolo Principe”, Centro Socio Riabilitativo diurno “L’Albero delle voci”, “Lo Scalo” Community Hub;
  • Protocollo d’intesa tra Comune di Orvieto e l’Associazione Centro Sociale Canale, in collaborazione con la Pro Loco Canale, per un punto presso il Centro Sociale della frazione Canale del Comune di Orvieto.

I punti di lettura “Fuori scaffale” rendono disponibili libri, selezionati secondo la tipologia di utente e fascia d’età, per la lettura in sede oppure per il prestito. Presso i punti vengono organizzate attività di letture e letture ad alta voce, laboratori diversificati per tematiche e metodologie in base alle diverse fasce di età, tenuti da esperti.  La gestione di ciascun punto di lettura è affidata ai volontari operanti nelle strutture o al personale dipendente. Alla Nuova Biblioteca Comunale L. Fumi, con propri bibliotecari e personale qualificato, sono affidati il coordinamento e il supporto di tutte le attività di Fuori Scaffale.

Laboratori presso comuni partner

Tanti laboratori incentrati sul libro da tenersi negli spazi delle biblioteche e nei centri storici comunali aderenti e finalizzati a promuovere la lettura, incrementando le opportunità socio-educative e di apprendimento, promuovendo autonomia e benessere relazionale.

Occasioni per realizzare esperienze di gruppo ludiche, creative, espressive, di manualità e movimento finalizzate allo sviluppo dei prerequisiti dell’apprendimento e di supporto alle competenze linguistiche, logico-matematiche e alle abilità socio-relazionali. Partendo dai bisogni dei differenti contesti territoriali, valorizzando le risorse locali, le attività condotte da educatori ed esperti garantiscono a bambini e ragazzi la sperimentazione di una pluralità di linguaggi e di un ricco ventaglio di tematiche come la musica, l’arte, il teatro, la natura, il corpo, le storie, in contesti alternativi a quello familiare.

Le proposte costituiscono opportunità di sviluppo e di inclusione anche per i bambini con bisogni educativi speciali legati alla disabilità o alle difficoltà linguistiche e di integrazione e un supporto alle famiglie in condizioni di disagio.

Piccola Farmacia Letteraria

Le giovani generazioni faticano ad intrattenere relazioni interpersonali durature, malgrado il bisogno di socializzare sia fortemente avvertito. La pandemia prima e quello che ne è conseguito poi hanno acuito tali difficoltà.

L’attività “Piccola farmacia letteraria” si prefigge l’obiettivo di ricostruire questa rete di rapporti e relazioni interpersonali attraverso l’utilizzo di un “farmaco” e di una specifica “terapia” che da sempre sono efficaci se correttamente somministrati: il libro e la lettura!

Presso gli istituti scolastici aderenti al progetto si organizzano incontri tematici incentrati sulla lettura e commento di libri.
Le tematiche sviluppate sono amicizia, amore, solitudine. Il gruppo operativo, costituito da psicologi, bibliotecari, esperti della lettura e insegnanti, costruisce un percorso specifico per le classi, arricchito da momenti di confronto. Come output delle attività è prevista la realizzazione da parte dei giovani destinatari, con l’ausilio di esperti, di audio e video delle letture proposte ed effettuate, da far confluire su radio locali e su appositi spazi web e social (podcast).

Piccoli Caffè Letterari

Gli appuntamenti dei “Piccoli Caffè Letterari” si svolgono presso gli spazi della Nuova Biblioteca Comunale L. Fumi di Orvieto, privilegiando gli ambienti informali, quali il meraviglioso Giardino dei lettori, per ricreare una convivialità spesso difficile in questo periodo, soprattutto per i giovani, consumando insieme un caffè o una bevanda.

L’attività è incentrata su incontri rivolti a studenti degli istituti partner del progetto, centrale è la letteratura contemporanea per stimolare riflessioni e approfondimenti sull’attualità delle tematiche trattate. Le letture commentate si basano sui testi presenti in biblioteca e appositamente selezionati. Accanto alla saggistica contemporanea, altro tema di approfondimento è rappresentato dalla storia e dalla cultura locale.

Gli incontri sono caratterizzati dall’utilizzo di risorse documentarie diversificate (foto, documenti d’archivio, stampe, libri antichi) e consultabili, laddove possibile, in formato analogico e digitale.

Podcast e attività di comunicazione del progetto

Per l’intera durata del progetto è prevista una specifica attività di comunicazione delle attività e iniziative in programma.

Il progetto è stato presentato ufficialmente alla stampa e alla comunità lo scorso 29 maggio 2023 con un’iniziativa pubblica tenutasi presso la Nuova Biblioteca Pubblica L. Fumi (clicca qui per l’articolo completo).

Nel mese di giugno è stato inaugurato il primo dei nuovi punti di “Fuori Scaffale” realizzati nell’ambito del progetto presso il Centro Sociale di Canale (clicca qui per l’articolo completo).

Altre iniziative di comunicazione sono in corso.

Come prodotto finale delle attività progettuali, in particolare della “Farmacia Letteraria” e dei “Piccoli Caffè Letterari”, è prevista la realizzazione di uno o più podcast da distribuire sulle principali piattaforme streaming e su canali web e social del territorio.

 

Il servizio della TGR RAI Umbria sul progetto

Contatti del progetto

Personale referente del progetto

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento
02/10/2023

Libro, cura per l’anima

Progetto vincitore del Bando Città che Legge 2021 del Cepell - Centro per il libro e la lettura
LEGGIimmagine decorativa