Incontro tra il sindaco Tardani e il direttore della Galleria Nazionale dell’Umbria Costantino D’Orazio

Data:
10 febbraio 2024
IMG_4918-scaled 3263
Il sindaco Roberta Tardani e il direttore Costantino D'Orazio
Il nuovo responsabile della Direzione regionale Musei in visita al Comune di Orvieto, la prima cittadina: “Approfonditi progetti e iniziative culturali della città per avviare collaborazioni e sviluppare il filone sull’arte contemporanea”

 

(COMUNICAZIONE) ORVIETO – Visita in Comune a Orvieto per il nuovo direttore della Galleria Nazionale dell’Umbria e della Direzione regionale Musei, Costantino D’Orazio. Lo storico dell’arte e saggista, già presidente del MACRO-Museo di Arte Contemporanea di Roma, è stato ricevuto dal sindaco Roberta Tardani e accompagnato dal direttore del Museo archeologico nazionale di Orvieto e della Necropoli del Crocefisso del Tufo, Giorgio Rocca.

Avevo avuto modo di conoscere il dottor D’Orazio in occasione dell’ultima edizione di Umbria Jazz Winter e di scambiare delle opinioni con lui alla recente Bit di Milano – commenta il sindaco Roberta Tardanima questo incontro è stata l’opportunità per discutere più approfonditamente dei progetti e delle iniziative culturali che abbiamo strutturato in questi anni e delle possibili collaborazioni che si potranno instaurare con la Galleria Nazionale dell’Umbria oltre a quelle già in essere con la Direzione regionale Musei, a partire da Carta Unica. Con il direttore abbiamo parlato dell’esaltante percorso della candidatura di Orvieto a Capitale italiana della Cultura e dei progetti contenuti nel dossier che intendiamo portare a compimento. La sua esperienza, le sue competenze e un rapporto più stretto con la Galleria Nazionale potranno sicuramente contribuire a sviluppare il filone relativo all’arte contemporanea oltre a fornire stimoli e indicazioni importanti su contenuti e modalità di gestione della futura Casa della Cultura che nascerà al piano superiore dell’ex ristorante San Francesco. Ringrazio il dottor D’Orazio – conclude – per l’interesse che ha subito mostrato per la città e per l’apprezzamento al lavoro che stiamo svolgendo in ambito culturale e siamo convinti che possa instaurarsi una proficua sinergia utile a riaffermare il ruolo e il valore culturale di Orvieto nella nostra regione“.  

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento
10/02/2024