Home Care Premuim

Referente del Progetto: Assistente Sociale Dr.ssa Serena Ferrazza

Al via le domande relative il progetto “Home Care Premium 2014” per la gestione di progetti innovativi e sperimentali di assistenza domiciliare per dipendenti pubblici e loro familiari.
L'Ufficio della Cittadinanza fa sapere che il progetto Home Care Premium terminerà la fase di inserimento in banca dati e presentazione delle domande il 27 Febbraio 2015 alle ore 12.00; pertanto fino a tale data è possibile accedere al progetto da parte di coloro che, dipendenti pubblici o collocati a riposo del pubblico impiego, abbiano un familiare di 1° grado, figli o genitori o coniugi, in condizioni di non autosufficienza.

Il progetto ha tra i propri scopi l'erogazione di prestazioni sociali in favore dei dipendenti e dei pensionati pubblici, dei loro coniugi conviventi, dei genitori e/o dei loro figli in condizioni di non autosufficienza e residenti in uno dei Comuni della Zona Sociale n. 12.
Home Care Premium 2014 prenderà avvio il 1° marzo 2015 e terminerà il 30 novembre 2015, è rivolto ad 80 destinatari non autosufficienti che saranno individuati e valutati dalle assistenti sociali dell'Ufficio della Cittadinanza sulla base di schede valutative per la non autosufficienza elaborate dall'Inpdap.
I principali benefici previsti dal progetto sono:
- contributi economici mensili a carico del soggetto beneficiario a cui viene riconosciuto un importo mensile, in relazione al bisogno e alla capacità economica, fino ad un valore massimo di € 1200,00; il contributo economico è finalizzato al pagamento del personale, regolarmente assunto con contratto, che si occupa del beneficiario non autosufficiente;
- frequenza ai centri diurni;
- servizi di accompagnamento/trasporto;
- servizi di sollievo domiciliare svolti da operatori o volontari;
- installazione di ausili o domotica per ridurre lo stato di non autosufficienza;
- percorsi di integrazione scolastica in favore di studenti con disabilità volti a favorire l'autonomia e la comunicazione così come identificati dall'art. 13, comma 3 legge 104/92;

Per tutta la durata del progetto, la Zona Sociale ha attivato lo sportello informativo presso l'Ufficio della Cittadinanza del Comune di Orvieto; la zona sociale assicura, la presa incarico continuativa del soggetto non autosufficiente e del nucleo familiare di riferimento, il monitoraggio dello status e l'eventuale aggiornamento del programma socio-assistenziale familiare; l'erogazione delle eventuali prestazioni integrative definite nel programma. Per informazioni rivolgersi ai numeri: 0763.306725 -728 -730
Spetta infine al personale della Zona Sociale l'attività di valutazione della non-autosufficienza e la redazione del programma socio-assistenziale condiviso con la persona non-autosufficiente e la sua famiglia, il tutto dovrà poi essere approvato dall'Istituto emanatore del bando.