Centro Studi "Gianni Rodari"

Breve storia

Il Centro studi "Gianni Rodari" nasce nel 1987 per iniziativa del Comune di Orvieto insieme alla famiglia Rodari, in seguito alla prima edizione del “Premio alla fantasia Gianni Rodari – Città di Orvieto”, tenutosi nel 1984. È stato il primo Centro dedicato a Rodari nato in Italia ed è gestito da una Associazione nata per iniziativa del Comune di Orvieto insieme agli eredi Rodari che ha depositato presso il Centro, in comodato d’uso, le edizioni delle opere di Gianni Rodari possedute dalla Famiglia.

Oggi si trova presso una sala della Biblioteca Comunale “L. Fumi”
Le principali finalità del Centro sono esplicitate nell’art. 2 dello statuto dell’associazione.  In particolare, il Centro:

-  promuove la conoscenza e lo studio dell’opera di Gianni Rodari con l’ausilio di esperti e studiosi italiani e stranieri;

-  Raccoglie le opere edite di Gianni Rodari, nonché tutti i lavori di critica e di ricerca che riguardano la sua produzione;

-  Salvaguarda l’infrazionabilità, la consistenza, l’integrità e lo stato di conservazione del patrimonio librario esistente nonché dei suoi eventuali incrementi;

-  tiene aggiornata la catalogazione del materiale culturale da esso posseduto;

-  promuove e organizza convegni, dibattiti, incontri, seminari, corsi, mostre, anche di concerto con altre organizzazioni ed altri enti aventi fini analoghi;

-  svolge attività culturali;

-  tiene rapporti con centri ed esperienze similari, in Italia e all’estero

 Il Centro ha pubblicato, negli anni '90, la rivista "C'era due volte..." e un prezioso quaderno Scritti di Gianni Rodari su quotidiani e periodici, a cura di Giorgio Diamanti, dove sono elencati in ordine cronologico, e suddivisi per testate giornalistiche, tutti gli scritti di Rodari e su Rodari, nonché le edizioni italiane dei suoi libri. 

 

Patrimonio:

Nel Centro ci sono attualmente una buona parte delle pubblicazioni italiane di Rodari e su Rodari, delle edizioni straniere delle opere di Rodari e quasi tutti gli articoli che Rodari ha pubblicato su quotidiani e periodici in 35 anni di giornalismo - dal 1945 al 1980. 

È costituito da oltre 1500 documenti di varie tipologie (monografie, periodici, musica, multimedia ecc.) e raccoglie le opere edite di Gianni Rodari, nonché tutti i lavori di critica e di ricerca che riguardano la sua produzione (Articoli, tesi di laurea, filmati, cd, cassette, spartiti ecc.). 

Di notevole pregio e interesse la collezione delle prime edizioni italiane e straniere che il centro possiede e che costituiscono una rarità in Italia.

 

Link al catalogo:

Il catalogo del Centro è consultabile al link:
http://opac.umbriacultura.it/SebinaOpac/query/rodari?bib=UM1$06RODARI&context=catalogo

 

Orario di apertura:

Il Centro, essendo ospitato in una sala della Biblioteca Comunale “L. Fumi” di Orvieto, seguirà le fasce orarie di apertura della stessa con personale dedicato per 4 ore a settimana di giovedì:

-     Lunedì: ore 8.30/13.00

-     martedì: ore 8.30/13.00

-     mercoledì: ore 15.00/18.00

-     giovedì: ore 8.30/13.00 - 15.00/18.00

-     venerdì: ore 8.30/13.00

E’ prevista una apertura su appuntamento da richiedere inviando una mail a centrostudirodari@gmail.com
Le variazioni di orario saranno comunicate sul sito della Biblioteca Comunale al link: http://www.bibliotecaorvieto.it/

 

Attività:

-      promuove la conoscenza e lo studio dell’opera di Gianni Rodari con l’ausilio di esperti e studiosi italiani e stranieri

-      salvaguarda l’infrazionabilità, la consistenza, l’integrità e l’attuale stato di conservazione del patrimonio librario

-      tiene aggiornata la catalogazione del materiale culturale da esso posseduto

-      promuove e organizza convegni, dibattiti, incontri, seminari, corsi, mostre, anche di concerto con altre organizzazioni ed altri enti aventi fini analoghi

-      tiene rapporti con centri ed esperienze similari, in Italia e all’estero

-      Svolge attività culturali

 

Accesso:

L’accesso al patrimonio bibliografico dell’Associazione e ai locali del Centro è riservato a ricercatori, insegnanti, studiosi, archivisti, studenti il cui interesse è comprovatamente finalizzato alla produzione di studi, tesi di laurea e dottorato o progetti didattici sui temi legati alla figura e all’opera di Gianni Rodari.

Per accedere è necessario compilare una domanda di studio su apposito modulo comprensiva di dati anagrafici, titolo di studio, professione, titolo della ricerca che si intende condurre e breve sommario. La domanda ha validità annuale.  

Gli studenti universitari dovranno presentare una lettera commendatizia del docente di riferimento per la ricerca.

Lo studioso può accedere munito soltanto di PC portatile, fogli e matita. Borse, effetti personali, fotocamere, scanner portatile ogni oggetto che possa danneggiare il materiale ivi compresi bevande e alimenti, non sono ammessi e vanno depositati all’ingresso della Biblioteca.

 

 Servizi:

-  Reference e servizi al pubblico su appuntamento scrivendo a centrosudirosari@gmail.com

-  Consultazione della documentazione esclusivamente presso il Centro

-  Non si effettuano servizi di riproduzione del materiale documentato posseduto, che ha caratteristiche di rarità e di pregio. 

-  Non si effettua servizio di prestito a enti esterni o a biblioteche.  Particolari richieste in tal senso possono essere valutate di volta previa autorizzazione del CdA dell’Associazione che ne rilascerà il parere. Nel caso in cui si riceva parere favorevole è richiesta la compilazione del modulo “Richiesta di riproduzioni di documenti con mezzi propri professionali o in conto terzi”.

-  La riproduzione tramite fotocopia, inoltre, è soggetta alle norme vigenti sul Diritto d'autore.

 

Si prega di prendere visione del regolamento contenente tutte le indicazioni (Scarica il PDF mettere il link al pdf del regolamento)

 

Scheda del centro sul portale ‘Umbria cultura’ che fornisce informazioni sui principali luoghi della cultura dell'Umbria (musei, siti archeologici, biblioteche...)

http://www.umbriacultura.it/SebinaOpac/resource/centro-studi-gianni-rodari-orvieto-tr/SAM9166100

 

 

Ulteriori Informazioni:

CENTRO STUDI GIANNI RODARI
Piazza Febei, 1 - 05018 Orvieto (Terni)
C/o Nuova Biblioteca Pubblica Luigi Fumi
Tel. 0763306470 /  0763306450
MAIL: centrostudirodari@gmail.com