Data: 04/04/2016

WEEKend'ART 2016 4^ edizione

Mostra personale "Side Effects" di Manuela Montenero alla Chiesa di San Giacomo. Dall'8 al 17 aprile nell'ambito di WEEKend'ART 2016 / 4^ edizione

 
COMUNICATO STAMPA n. 228/16 G.M. del 04.04.16 
WEEKend’ART 2016. Mostra personale di Manuela Montenero “Side Effects”
• Dall’8 al 17 aprile nella Chiesa di San Giacomo Maggiore, in piazza del Duomo 
• Inaugurazione venerdì 8 aprile, ore 20:00
(ON/AF) – ORVIETO – Con il patrocinio del Comune / Assessorato alla Cultura, prende il via dall’8 al 17 aprile – l’inaugurazione si terrà venerdì 8 aprile alle oe 20:00 - la 4^ edizione di WEEKend’ART, l’appuntamento itinerante con l’arte che dopo essere stato ospitato nella Torre dei Monaldeschi di Civitella d’Agliano e nel Palazzo dei Sette di Orvieto conferma la sua presenza nella nostra città eleggendo per la seconda volta a sua sede la suggestiva cornice della chiesa di San Giacomo Maggiore in piazza del Duomo
Il progetto artistico-culturale, è promosso e organizzato dall’Associazione “Le Nove Muse” ed è ideato da Silvia Pettinelli e Vera Saudino, curatrici anche di questo nuovo appuntamento in WEEKend’ART sperimenta una nuova formula, quella della personale
A dare il via a questa significativa novità è Manuela Montenero, con la mostra dal titolo Side Effects. L’artista di Orvieto, che si è diplomata all’Accademia di Belle Arti di Perugia e ha partecipato a numerosi concorsi e mostre collettive, presenta, per la prima volta, raccolto in una personale, un consistente corpus di recenti lavori. 
La sua ricerca prende le mosse a partire da un confronto con il mondo esterno, e si incentra sulla rappresentazione della figura umana esaltandone il mistero e la bellezza. I suoi dipinti iperrealisti, dalle grandi dimensioni e dal forte impatto emotivo, sono il risultato di un incontro purificatorio con l’arte della musica, veicolo di un abbandono dionisiaco alle emozioni più intense e vivide che l’essere umano possa provare. Prima attraverso il colore e poi con l’essenzialità del bianco e nero, la Montenero riversa sulla tela gli esiti di questa sua indagine e propone agli spettatori un percorso multisensoriale attraverso il quale confrontarsi con questi effetti.
Con questa esposizione, L’Associazione conferma l’intento del progetto di avvicinare la cittadinanza al mondo dell’arte contemporanea, istituendo un confronto e uno scambio reciproco con gli spettatori. “Altrettanto importante – sottolineano le organizzatrici - è il carattere di sperimentazione e innovazione che la manifestazione dimostra ancora una volta di possedere, inaugurando un nuovo modo di esporre e proporre spazi di relazione. In quest’ottica, per tutta la durata dell’esposizione – fino a domenica 17 aprile – i membri dello staff e l’artista saranno a disposizione dei visitatori per raccontare le opere e le suggestioni legate a esse”.
“Dopo l’avvio della collaborazione con l’Associazione ‘Le Nuove Muse’ già concretizzatosi con la mostra allestita lo scorso novembre – dichiara l’Assessore alla Cultura, Vincenzina Anna Maria Martinoil nuovo appuntamento che si svolgerà nell’arco di due weekend rafforza questa relazione finalizzata a far conoscere la produzione artistica e contemporanea di giovani artisti. Stiamo lavorando affinché questi appuntamenti possano diventare punto di riferimento per promuovere la produzione artistica di molti giovani artisti emergenti anche del nostro territorio”.