Data: 01/01/2018

Successo dei Vini di Orvieto e Umbria Jazz Winter

Vincente la formula delle degustazioni promossa dal Consorzio Vino di Orvieto

 
COMUNICATO STAMPA n. 002/18 G.M. del 01.01.18 
Forte il legame tra Orvieto diVino e le eccellenze del territorio ed Umbria Jazz Winter 
(ON/AF) – ORVIETO – Oltre 80 persone per 4 giornate di degustazione nell’ambito della 25^ edizione di Umbria Jazz Winter hanno partecipato, nell’elegante Foyer del Teatro Mancinelli di Orvieto, agli incontri con Daniele Cernilli giornalista enogastronomico e direttore di Doctor Wine e Riccardo Cotarella presidente dell’Unione Mondiale degli Enologi nonché coordinatore del Comitato Scientifico di Orvieto diVino.
L’abbinamento tra le degustazioni promosse da Orvieto diVino con i vini del Consorzio Vino di Orvieto e Umbria Jazz Winter Festival edizione 25 ancora una volta, infatti, ha dimostrato quanto sia forte il legame tra le eccellenze del territorio e uno degli appuntamenti più importanti nel panorama musicale nazionale e internazionale.
Tanto che il Consorzio Vino di Orvieto parla di un “una formula che anche quest’anno si è rivelata vincente” che ha avuto grandi protagonisti i vini e i produttori delle cantine Argillae, Barberani, Bigi, Cantina Altarocca, Cantina Cardeto, Cantine Monrubio, Castello della Sala - Antinori, Castello di Corbara, Custodi, Falesco, La Carraia, Ruffino, Tenuta Decugnano dei Barbi, Tenuta di Freddano, Tenuta Le Velette, Tenuta Vitalonga. 
Le 4 giornate di degustazione si sono potute realizzare grazie anche al supporto dei sommelier della Fisar Delegazione Orvieto e gli allievi dell’Istituto d’istruzione superiore artistica classica e professionale indirizzo enogastronomia e ospitalità di Orvieto. 
A chiudere tutte le degustazioni un piatto di amatriciana per Sosteniamo Amatrice a cui sarà devoluto il ricavato delle offerte per sostenere la ricostruzione delle zone colpite dal sisma. 
Le prossime iniziative di Orvieto diVino e del Consorzio Vino Orvieto si possono consultare la pagina Facebook del Consorzio Vino Orvieto o il sito internet www.orvietodoc.it