Data: 15/04/2019

Si è spenta ad Orvieto la coreografa Lucia Latour

Il Sindaco ne ricorda il legame con la città

COMUNICATO STAMPA n. 274/19 G.M. del 15.04.19 
Il Sindaco di Orvieto ricorda la danzatrice e coreografa Lucia Latour  
(ON/AF) – ORVIETO – Il Sindaco di Orvieto si unisce al cordoglio del mondo dell’arte e della cultura italiana per la scomparsa di Lucia Latour danzatrice e coreografa d’avanguardia, pioniera della danza contemporanea in Italia, esprimendo al compagno di una vita, il pittore Achille Perilli e alla figlia Nadja, i sentimenti di profondo affetto e vicinanza.
Di Lucia Latour, spentasi sabato scorso all’Ospedale di Orvieto, il Sindaco ricorda, in particolare, lo storico e intenso legame con la nostra Città e la sua campagna in località San Bartolomeo eletta, insieme al marito, non solo a residenza ideale ma come luogo prediletto di ispirazione creativa e artistica.
Proprio Lucia Latour, ad Orvieto, dal 1993 al 1998 volle dare vita alla manifestazione “Aspidistra” che si svolgeva all’allora “Casa del Popolo” di Ciconia, ovvero incontri di danza contemporanea, dibattiti culturali e laboratori per le Scuole e non solo a cui in cinque anni parteciparono oltre mille studenti.
Inoltre, fu cofondatrice della Compagnia di Danza Contemporanea della Terza Età, che si esibì per molti alla “Casa del Popolo”, al Teatro del Carmine e anche al Teatro Mancinelli con riconoscimenti internazionali. 
Infine, con la sua compagnia “AltroTeatro”, Lucia Latour scelse per molti anni Orvieto per preparare, con i propri danzatori, gli spettacoli che portò in varie parti del mondo.