Data: 21/05/2020

Prorogati, senza corresponsione, gli abbonamenti H17 dei parcheggi non utilizzati durante emergenza Covid-19

Gli abbonamenti H17 corrispondono ad una fascia di utenti che si avvalgono dei parcheggi pubblici per motivi di lavoro

COMUNICATO STAMPA (di pubblica utilità) n. 357/20 G.M. del 21.05.20 
Coronavirus “Fase 2”: Abbonamenti H17 dei parcheggi prorogati senza corresponsione per il periodo di mancato utilizzo durante l’emergenza Covid-19   
(ON/AF) – ORVIETO – Terminata la fase acuta di emergenza sanitaria per il Coronavirus che aveva determinato a livello nazionale i noti provvedimenti restrittivi e la sospensione delle attività commerciali al dettaglio (tranne quelle per la vendita di generi alimentari e di prima necessità), ora la Giunta Comunale ha deciso di prorogare gli abbonamenti H17 / dalle 06.30 alle 02.00 del giorno successivo, senza corresponsione per il periodo di mancato utilizzo agli utenti abbonati presso i parcheggi coperti di “Campo della Fiera” e “Via Roma”.
Il provvedimento proposto dall’Ufficio Parcheggi e adottato dall’Esecutivo prevede che: 
- gli abbonamenti scaduti alla data dell’11 marzo 2020 vengono reinseriti e di conseguenza pagati alla data di richiesta di riattivazione da parte dell’utente e non alla data di scadenza;
- gli abbonamenti in scadenza dal 12 marzo al 03 maggio 2020, al momento della scadenza vengono prorogati senza corresponsione del costo del parcheggio per il periodo di mancato utilizzo; al termine di tale periodo l’abbonamento ripartirà con la corresponsione del costo dell’annualità; 
- gli abbonamenti in scadenza dal 04 maggio 2020 in poi, vengono prorogati al momento della scadenza senza corresponsione del costo del parcheggio per il periodo di mancato utilizzo che non potrà essere comunque superiore al periodo di validità del D.P.C.M. del 10 aprile 2020 e cioè 11 marzo – 03 maggio; al termine di tale periodo l’abbonamento ripartirà con la corresponsione del costo dell’annualità.
“E noto che la stragrande maggioranza degli abbonamenti per le 17 ore, con validità dalle 06.30 fino alle ore 02.00 del giorno successivo corrisponde ad una fascia di utenti che si avvalgono dei parcheggi pubblici per motivi di lavoro – spiega l’Assessore alla Mobilità, Gianluca Lucianidal 12 marzo scorso però, per effetto dell’entrata in vigore dei provvedimenti di prevenzione della diffusione del contagio da Coronavirus e anche a causa dalla chiusura delle attività commerciali del centro storico, all’interno dei parcheggi di ‘Campo della Fiera’ e di ‘Via Roma’, si è verificato un blocco dei transiti degli abbonati alle 17H. 

Si sono così determinate due situazioni: quella degli abbonamenti scaduti prima del 12 marzo 2020 e non più utilizzati per impossibilità di spostamento o per la temporanea perdita del posto di lavoro; e quella degli abbonamenti rinnovati prima del 12 marzo e quindi, tutt’ora in corso di validità, ma per le stesse ragioni non più utilizzati a partire dal 12 marzo 2020.

Di qui, l’esigenza di agevolare gli abbonati che non hanno potuto usufruire del parcheggio per cause di forma maggiore, attraverso un provvedimento di proroga degli abbonamenti senza corresponsione per il periodo di mancato utilizzo. Tale operazione è possibile, poiché l’Ufficio Parcheggi è in grado di determinare tutti i movimenti degli abbonati compreso il periodo di mancato utilizzo”.