Data: 29/07/2017

Interrogazione su vibrazioni lungo via Postierla per transito nuovo autobus TPL

Dibattito nella seduta di ieri del Consiglio Comunale

 
COMUNICATO STAMPA n. 610/17 C.C. del 29.07.17 
Interrogazione sulla propagazione di vibrazioni dovute al transito del nuovo autobus in Via Postierla
(ON/AF) – ORVIETO – Il Consiglio Comunale ha esaminato la questione del traffico in via Postierla a seguito della interrogazione presentata dal Cons. Andrea Sacripanti (Capogruppo “Gruppo Misto”) che ha chiesto al Sindaco “se l’Amministrazione, anche a fronte di segnalazioni precedentemente rivolte al Comune di Orvieto direttamente da cittadini che lamentavano la propagazione di insopportabili vibrazioni agli edifici a causa del transito degli autobus dedicati al trasporto degli studenti, ha proceduto ad effettuare controlli di staticità di Via Postierla prima di autorizzare il transito del nuovo mezzo di trasporto urbano. Se non ritenga in ogni caso di approfondire la questione e procedere ad effettuare ogni verifica e controllo necessari al fine di accertare se esistano problemi legati alla conformazione del manto stradale o del sottosuolo che non consentono il transito di mezzi pesanti in condizioni di sicurezza; se non ritenga che il continuo passaggio del nuovo autobus su via Postierla, che allo stato attuale sembra non idonea a sostenerlo, comporti un ulteriore progressivo deterioramento della strada stessa e delle abitazioni soggette a continue vibrazioni e oscillazioni; infine,   se non ritenga di intervenire quanto prima per ripristinare le cosiddette ‘navette’ per il trasporto sulla Circolare A che congiunge Piazza Duomo e Piazza Cahen in entrambi i sensi di marcia e destinare il nuovo autobus al trasporto urbano fuori dal Centro storico su strade più resistenti al transito di mezzi pesanti”.
Argomentando la richiesta, l’interrogante ha fatti presente che “da domenica 28 maggio è in esercizio il nuovo autobus per il tracciato previsto dalla Circolare ‘A’ che congiunge Piazzza Duomo e Piazza Cahen in entrambi i sensi di marcia. Il mezzo, un Mercedes Citaro K, è sicuramente all’avanguardia per quanto riguarda i parametri di qualità e sostenibilità ambientale, ma le sue dimensioni e il suo peso provocano non pochi disagi ai cittadini che abitano lungo Via Postierla a causa delle vibrazioni che si propagano durante il suo transito. Lungo 10,63 metri ed in grado di trasportare 27 passeggeri seduti e 56 in piedi, il nuovo autobus è notevolmente più grande dei precedenti mezzi utilizzati - noti ai più come ‘navette’ - per il trasporto urbano in quella tratta e, se in precedenza il problema delle vibrazioni, già segnalato a suo tempo, si presentava soltanto per due volte al giorno in concomitanza del passaggio degli autobus dedicati al trasporto degli studenti, attualmente i residenti della zona subiscono insopportabili condizioni di disagio durante l’intero arco della giornata. Sono molte, infatti, le segnalazioni pervenute che riferiscono di tremolii subiti dalle case presenti in Via Postierla che assomigliano a vere e proprie scosse di terremoto dovute al passaggio del mezzo in questione specialmente in prossimità del dosso collocato a circa metà della strada. In definitiva: tutti sappiamo che la strada ha dei problemi. Perché utilizzare un mezzo come quello in via Postierla che stride clamorosamente con i progetti di pedonalizzazione dell’Amministrazione?”.

Il  Sindaco, Giuseppe Germani ha risposto: “in base alla segnalazione che come Comune abbiamo ricevuto a nostra volta abbiamo interessato BusItalia e, a giorni, siamo in attesa di conoscere le risultanze. Nel caso ricorreremo ad altre soluzioni mettendo un bus di stessa tipologia ma più piccola”.
Il Cons. Andrea Sacripanti si è dichiarato “profondamente insoddisfatto. C’è bisogno di verifiche quando è evidente che è un bus troppo grande?”.