Data: 30/09/2022

Comune di Orvieto e ciCasco insieme per realizzare parchi giochi inclusivi in città

Una giostra per disabili sarà collocata nel giardino di Orvieto scalo. A Sferracavallo la 2^ edizione di “ciCasco - Metti in moto l’inclusione”

COMUNICATO STAMPA n. 752/2022 G.M. del 30.09.22

Presto la “giostra dell’inclusione” nel giardino di Orvieto scalo. Il Comune e ciCasco insieme per realizzare parchi giochi inclusivi in città
• Il 28 e 29 ottobre a Sferracavallo 2^ edizione della manifestazione “ciCasco - Metti in moto l’inclusione”

(ON/AF) – ORVIETO - L’Amministrazione Comunale ha raccolto l’appello lanciato dal comitato di volontariato in vista della 2^ edizione della manifestazione “ciCasco - Metti in moto l’inclusione” che si terrà a Sferracavallo il 28 e 29 ottobre prossimi.

Abbiamo accolto con piacere - afferma l’assessore alle Manutenzioni, Gianluca Luciani - la raccolta di fondi avviata dal comitato ciCasco per donare alla città una giostra inclusiva da installare in uno dei giardini di Orvieto. A Ciconia, nel parco di via degli Olmi, esistono già giochi accessibili ai bambini con disabilità - spiega - e la volontà di posizionarne altri era nei nostri progetti nel momento in cui lo scorso anno abbiamo avviato la manutenzione straordinaria sulle 113 attrezzature dislocate nelle 34 aree gioco della città. Un lavoro necessario per garantire la sicurezza dei nostri bambini al termine del quale abbiamo dovuto rimuovere molte strutture ormai fatiscenti e pericolose. I giochi saranno progressivamente sostituiti nei giardini maggiormente frequentati e ora collaboreremo con il comitato ciCasco per individuare insieme quale tipo di attrezzature installare. Dopo un primo confronto - conclude - abbiamo intanto concordato che la giostra girevole che verrà acquistata con la raccolta fondi sarà posizionata nel giardino di Orvieto scalo tenendo conto che l’area sarà complessivamente riqualificata nell’ambito del progetto di realizzazione del Centro per le politiche sociali che sorgerà al posto dell’ex scuola media con i quasi 5 milioni di euro di finanziamenti ottenuti dal Pnrr”.

Ringraziamo l’amministrazione comunale e l’assessore Luciani per la disponibilità a collaborare a un obiettivo così importante”, dice Leandro Tortolini, uno dei promotori di ciCasco. “I concetti di integrazione e inclusione sociale - prosegue - possono e devono tramutarsi in piccoli grandi gesti concreti e l’apporto che crediamo di poter dare sta anche nella sensibilità di creare dei parchi dove i giochi non solo siano fruibili da bambini con disabilità motorie ma dove loro possano giocare insieme ai loro amici ‘normodotati’ abbattendo ogni muro e limitazione che li separa. E’ questo lo spirito che ha ispirato la nascita del nostro comitato e che anima la nostra manifestazione che anche quest’anno avrà un programma ricco di appuntamenti che i bambini potranno condividere al di là di ogni differenza”.

Per aiutare il comitato ciCasco nella raccolta fondi per l’acquisto della “giostra dell’inclusione” è possibile effettuare una donazione su https://facedonate.org/cicasco.